TASTO CATEGORIA
  • CANTANTI
  • VOICES LAB
  • FLEXY SPEAKERS
  • HIGH LEVEL VOICES
  • BIG VOICES
  • Scegli la voce

  • Scegli la voce

  • Pronto al microfono

  • Spazio al tuo format

  • Blog

Cerca nel Blog

Cerca nel Blog

 

SCEGLI CATEGORIA

Francesco Mandelli: attore, cantante e doppiatore

Chi non ricorda il mitico Ruggero, protagonista de "I soliti idioti", oppure il postino nel video de "L'esercito del selfie"? Dietro a questi e a tanti altri personaggi c'è sempre lui: Francesco Mandelli. Attore, cantante e addirittura doppiatore. E' sua la voce dell'orso Paddington, grande successo cinematografico. lo ha incontrato per VOCI.fm la nostra giornalista Patrizia Simonetti.

 

Intervista realizzata a Novembre 2017 da Patrizia Simonetti 

Francesco Mandelli su VOCI.fm! Com'è stato doppiare per la seconda volta Paddington?

Beh, doppiare è un lavoro molto complicato, ci vuole grande tecnica, ci vuole grande senso musicale e ritmo. Bisogna stare sempre molto concentrati ed è strano perchè uno che fa l'attore è abituato a dire delle battute e ad esprimere emozioni e sensazioni anche grazie alla mimica facciale, al corpo e agli occhi che sono la cosa più importante, mentre con il doppiaggio sei dentro una cabina nera e devi cercare di dare la voce a delle immagini che già esistono. Però in casi come questo, in cui l'orso ha un'espressività pazzesca, dargli voce porta a risultati molto soddisfacenti.

Quindi è più difficile doppiare che recitare in prima persona?

Secondo me non c'è competizione: doppiare è molto più difficile che recitare! Sarà poi che io ho recitato sempre in maniera spontanea, quasi come un gioco che non è mai cambiato dai tempi delle prime recite alla Scuola Media. Anche doppiare può essere considerato una cosa divertente, ma richiede molta più concentrazione e tecnica. Adesso che lo faccio ho più che mai stima dei grandi doppiatori che in tutti questi anni ci hanno regalato delle performance incredibili.

Tu tra l'altro canti anche, quindi usi la tua voce a 360°!

:-) Beh, canto male ma mi è sempre piaciuta la musica ed è una mia grande passione insieme alla recitazione. E' stato mio papà a mettermi in mano una chitarra per suonare insieme a lui le canzoni di Bob Dylan; e potrei dire che il doppiaggio è molto più simile ad un esercizio musicale. Sei in uno studio, bisogna incidere ed hai solo uno strumento a disposizione: la tua voce. Di certo questo aiuta. Un saluto a VOCI.fm da Francesco Mandelli e da Paddington. Ci vediamo al cinema!

 

FRANCESCO MANDELLI: CENNI BIOGRAFICI

Francesco Mandelli nasce ad Erba (CO) il 3 Aprile 1979. Debutta in televisione su MTV Italia, nel programma “Tokusho” (1998) in veste di co-conduttore insieme ad Andrea Pezzi. All'interno dello show veste i panni del "nongiovane", soprannome con cui viene conosciuto dal pubblico di MTV, che poi diventerà "nongio" per abbreviazione. Nel 1999 debutta come attore con il film “Tutti gli uomini del deficiente”, regia di Paolo Costella, a cui fanno seguito, tra gli altri, “Ora o mai più” (2003), regia di Lucio Pellegrini, “Manuale d'amore” (2005), regia di Giovanni Veronesi, “Natale a Miami” (2005), “Natale a New York” (2006) entrambi per la regia di Neri Parenti , e “Generazione 1000 euro” (2009), regia di Massimo Venier. Nel 2008 partecipa al programma TV “Non perdiamoci di vista” al fianco della conduttrice Paola Cortellesi e del musicista Rocco Tanica; il programma, anche se ben recensito, non decolla negli ascolti e termina dopo le cinque puntate programmate. Francesco Mandelli fa parte di un gruppo musicale, gli “Orange”, di cui è voce e chitarra. Insieme al suo collega Fabrizio Biggio e alla cantante Nina Zilli, ha presentato la sesta edizione dei “TRL Awards” (Firenze - 20 aprile 2011). Per l'occasione ha vestito i panni del suo personaggio di maggior successo, il protagonista della sit-com “I soliti idioti”: Ruggero De Ceglie. Dal 2010 al 2012 partecipa come co-protagonista nella serie TV “Squadra antimafia - Palermo oggi”, nel ruolo dell'ispettore Luca Serino. Nel 1998 lavora a Radio Deejay sempre al fianco di Andrea Pezzi nella trasmissione radiofonica “Per noi giovani” e dal 2007 al 2010 conduce “105 Week End” su Radio 105. Il 2 luglio 2011, ha condotto la terza e ultima serata degli MTV Days 2011, presso Piazza Castello (Torino). Il 15 febbraio 2012 è ospite assieme a Fabrizio Biggio al “Festival di Sanremo” nei panni de “I soliti idioti”. Nello stesso anno doppia il personaggio “Butt-head” nell'ottava stagione della serie animata “Beavis and Butt-head”. Dopo il successo di Natale 2012 con il film “I 2 soliti idioti”, il 24 gennaio 2013 recita in un film da protagonista in “Pazze di me” per la regia di Fausto Brizzi. Ad agosto 2013 esce il cartoon Pixar da lui doppiato “Monsters University” e alla fine dello stesso anno lo ritroveremo tra i protagonisti di “Colpi di fortuna” regia di Neri Parenti. A ottobre 2013 insieme a Fabrizio Biggio è protagonista di una performance dell'artista Maurizio Cattelan all'accademia di belle arti di Bologna. Il 14 dicembre 2014 viene annunciata da Carlo Conti la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2015 insieme a Fabrizio Biggio con il brano “Vita d'inferno”. Al termine della quarta serata, il brano è tra i quattro esclusi dalla finale. Nel marzo 2015 esce il nuovo film del duo comico, “La solita commedia – Inferno”. Nel 2017 partecipa nel video musicale "L'esercito del selfie" degli artisti Takagi (disc jockey) e Ketra con Arisa e Lorenzo Fragola. Nel 2014 e nel 2017 è anche voce dell'orso “Paddington”, nell'omonimo film. È tifoso del Milan, squadra della quale commenta le partite nella trasmissione di Rai 2 “Quelli che il calcio”.

fonte Wikipedia